Allergologia – pneumologia

La visita allergologica serve a diagnosticare o monitorare eventuali disturbi di carattere allergologico.
La visita inizia con la descrizione dei sintomi per i quali è stata prenotata, che possono essere respiratori, oculari, cutanei o gastrointestinali. Le domande successive riguardano alcuni dettagli sui sintomi: quando sono iniziati, se sono sintomi saltuari o persistenti, se sono presenti solo in certi periodi dell’anno e se si manifestano in circostanze specifiche, come ad esempio in presenza di animali, con un determinato alimento o dopo aver assunto un farmaco.
L’esame obiettivo può essere generale o limitato agli organi interessati, come la cute o l’apparato respiratorio. La visita può essere integrata con l’esecuzione di test cutanei: con allergeni inalanti (pollini, acari, animali, micofiti) in caso di sintomi respiratori, con alimenti se c’è il sospetto di un’allergia alimentare.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Cardiologia - ecodoppler

La visita cardiologica è il primo contatto o il proseguimento di un processo diagnostico o terapeutico e rappresenta la base imprescindibile per la diagnosi e la cura di un problema cardiologico.  Il malato viene ascoltato dal medico e successivamente visitato. La visita cardiologica viene solitamente completata dall’esecuzione dell’elettrocardiogramma, parte integrante di una visita cardiologica.
La visita cardiologica è fondamentale per  la diagnosi e la cura delle principali patologie cardiache tra cui l’ipertensione arteriosa, la cardiopatia ischemica, lo scompenso cardiocircolatorio, le cardiomiopatie,  malattie della valvole cardiache o pazienti portatori di protesi valvolari.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Chirurgia

La visita di chirurgia generale è un accertamento preliminare che serve al chirurgo per valutare il paziente e capire se è un giusto candidato per ricevere l’intervento chirurgico di cui ha bisogno.
Durante la visita di chirurgia generale, lo specialista raccoglie informazioni con circa la storia clinica del paziente: precedenti malattie e interventi chirurgici, famigliarità verso determinate patologie e terapie  farmacologiche in corso.
Il medico chirurgo svolge anche un esame obiettivo dei principali apparati del corpo umano (intestino, esofago, stomaco, fegato, tiroide, ernie,  ecc.) per verificarne lo stato.
Lo specialista, inoltre, può richiedere ulteriori accertamenti.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Dermatologia

La visita dermatologica è una visita specialistica, che consente di verificare (in maniera non invasiva e indolore) la salute della pelle, diagnosticando eventuali disturbi o monitorando l’andamento di patologie precedentemente diagnosticate, per le quali il paziente è in cura.
Sono oggetto di osservazione dermatologica tutti i disturbi a carico della pelle, come anomalie a livello dei nei, eruzioni cutanee, presenza di pomfi, vescicole, angioedemi; ci si può rivolgere al dermatologo anche se si avvertono sintomi come prurito, rossore, cambiamenti nell’aspetto della pelle.
Alcune delle più comuni malattie della pelle sono dermatiti, acne, psoriasi, eczema, orticaria. L’ambulatorio di dermatologia si occupa anche di malattie dermatologiche pediatriche, dell'invecchiamento cutaneo e dei tumori della pelle, delle allergopatie cutanee.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Neurologia

La visita neurologica permette di rilevare eventuali patologie o disturbi che colpiscono il sistema nervoso centrale o quello periferico, cioè il cervello, il cervelletto, il midollo spinale, il tronco encefalico, il tronco nervoso, i gangli, le radici e i plessi extraviscerali e intraviscerali.
Attraverso la visita neurologica è possibile capire se un paziente ha un problema neurologico ed eventualmente dove è localizzato.
Nell’ambito della valutazione specialistica neurologica, i principali parametri da valutare sono: l’anamnesi accurata, lo stato mentale e le funzioni simboliche, i nervi cranici, il sistema motorio e la coordinazione dei movimenti, il sistema sensitivo e le funzioni autonomiche.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Oculistica

La visita oculistica consiste nella valutazione funzionale della capacità visiva e nell’esame biomicroscopico dei vari segmenti dell’occhio (anteriore e posteriore) al fine di determinare la presenza di eventuali fattori rischio o patologie oculari.
La visita oculistica serve a valutare lo stato di salute degli occhi e a misurare la loro capacità visiva, a tutte le distanze. Attraverso l’esecuzione della visita oculistica è possibile inoltre verificare l’esistenza di malattie dell’occhio, che possano condurre a una riduzione o alla perdita della vista, e di fattori di rischio sistemici che possono indurre danni oculari (diabete, ipertensione, tumori, ecc.). Inoltre la visita oculistica riesce a determinare la presenza di fattori di rischio che a lungo termine possono portare allo sviluppo di patologie oculari come degenerazione maculare e glaucoma.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Odontoiatria e protesi dentarie

La visita odontoiatrica consiste in una valutazione dello stato di salute di tutta la bocca: deve essere eseguita almeno una o due volte l’anno, a seconda della fisiologia di ogni singola persona.
E’ uno degli strumenti di prevenzione più importanti per evitare l’insorgere di problematiche ai denti, alle gengive e in generale al cavo orale. Nel caso dei bambini, la prima visita odontoiatrica dovrebbe essere effettuata all’età di circa cinque/sei anni.
La visita consente all’odontoiatra di valutare lo stato della dentatura (nel caso di un bambino, viene valutata anche la regolarità della crescita), valutare se ci sono situazioni a rischio dovute a carie, placca, tartaro, infezioni batteriche, infiammazioni delle gengive o, in casi più gravi, parodontiti che richiedono cure tempestive e specifiche.
Questo permette di mettere in atto in maniera tempestiva le cure specifiche, per risolvere le patologie riscontrate.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Psicologia

La visita psicologica consiste in un incontro in cui il professionista dialoga con il paziente che esprime, soggettivamente, il proprio disagio. Al paziente viene chiesto di descrivere il sintomo, il malessere, ciò che sente come disturbante. Lo psicologo può aiutare la persona a chiarire meglio il proprio problema ponendo alcune domande sulla vita personale (lavoro, famiglia, vita sentimentale, stato di salute) a cui il paziente risponde liberamente.
Tramite un’attenta valutazione anamnestica lo psicologo può orientare il paziente ad un percorso di sostegno adeguato.
Il primo colloquio serve a chiarificare e riformulare la domanda di cura del paziente, valutare le aspettative che il paziente ha rispetto al trattamento, definendo obiettivi terapeutici a breve e lungo termine. Un colloquio psicologico, non ha scopo diagnostico di per sé, ma è volto all’ instaurare una relazione d’aiuto con il paziente.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Dietologia

La visita dietologica consiste in una valutazione dello stato nutrizionale di una persona, così da poter diagnosticare un eventuale quadro di malnutrizione. Lo scopo della visita dietologica varia a seconda del quadro nutrizionale in cui si trova il paziente.
Si parla di “malnutrizione in difetto” nei soggetti affetti da patologie che provocano importanti cali ponderali involontari che, tipicamente, si manifestano in pazienti con anoressia e/o cachessia neoplastica sottoposti o meno a cicli di chemioterapia e radioterapia come unico trattamento della patologia neoplastica o adiuvanti nel caso di un precedente intervento chirurgico.
Si parla, invece, di “malnutrizione in eccesso” nei casi di sovrappeso e soprattutto obesità, condizioni che, a seconda del livello di gravità, possono aumentare il rischio per l’insorgenza della malattia cardiovascolare (ipertensione, infarto, ictus) e metabolica (diabete mellito).

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Urologia

La visita urologica è una visita che viene effettuata dall'urologo, ovvero dal medico specialista nello studio e nella cura delle malattie dell'apparato urinario.
La visita urologica ha come obiettivo quello di diagnosticare, escludere o monitorare un disturbo di carattere urologico, tra cui: incontinenza, infezioni e calcolosi delle vie urinarie, disturbi legati alle funzioni sessuali, neoplasie, infezioni genitali maschili e femminili, prostatiti (nell'uomo).
La visita urologica cambia a seconda del sesso del paziente o della sintomatologia da questo denunciata.
La visita urologica femminile è molto simile alla visita ginecologica e prevede l’esplorazione del piano perineale nel caso in cui si è in presenza di incontinenza urinaria.
Per i problemi maschili che riguardano una difficoltà della minzione, nell’ambito della visita urologica viene invece eseguita un’esplorazione rettale che permetta la palpazione della prostata per verificarne la consistenza e la presenza di eventuali anomalie.

PRENOTA ORA LA TUA VISITA